Ultimi articoli pubblicati


Perche’ i denti sono sensibili al freddo e al caldo?

ipersensibilità denti

La sensibilità dentale al freddo e al caldo è un sintomo molto diffuso che spesso viene sottovalutato, la causa è da ricercare nell’esposizione della dentina, ovvero, la struttura portante del dente, che racchiude la polpa, quest’ultima è molto sensibile poiché è attraversata da dei tubuli che contengono fibre nervose.

In una condizione di normalità, la dentina è coperta dallo smalto e dalla gengiva e quindi non entra in contatto con l’ambiente del cavo orale, ma in caso di fattori traumatici abrasivi, erosivi o patologici, questa si ritrova priva della copertura dello smalto o di quella della gengiva a livello radicolare, ne consegue una risposta con dolore agli stimoli di varia natura, compresi quelli termici.

Si stima che mediamente può colpire un adulto su 7, se il problema non viene subito trattato in modo corretto, può portare a varie complicazioni tra cui carie, gengiviti e parodontite.

I denti sensibili al freddo e al caldo

Le cause dei denti sensibili

Le cause dell’ipersensibilità ai denti sono molteplici, una di quelle principali riguarda l’indebolimento della parte esterna del dente dovuta alla consunzione, col tempo si formano delle piccole fessure che col tempo, a causa della presenza di acido, indeboliscono ulteriormente lo smalto.

Altre cause sono la presenza di placca non trattata che porta all’indebolimento del dente, oppure, all’insorgenza di patologie più gravi come le gengiviti e le carie.

Incide sulla condizione di eccessiva sensibilità dentale anche la scorretta spazzolatura dei denti, che spesso vengono puliti con troppa forza, soprattutto se si utilizzano spazzolino con setole particolarmente dure.

Ci sono fasce d’età in cui i denti sono più sensibili?

I denti sensibili al freddo e al caldo sono una condizione che può presentarsi a qualsiasi età, potenzialmente tutti possono provare almeno una volta questa sensazione, ma secondo alcuni dati, ci sarebbe una maggiore prevalenza nella popolazione compresa tra 20 e 40 anni di età, in particolare nelle donne e nei soggetti affetti da malattia parodontale.

Denti sensibili al freddo e al caldo, i sintomi

Stando ad alcune statistiche che riguardano i soggetti affetti da ipersensibilità dentale pare che:

  • L’81% avverte una fitta o un dolore quando mangia cibo freddo o beve bevande fredde
  • Il 25% ha una fitta o un dolore quando mangia cibo caldo o beve bevande calde
  • Il 41% avverte una fitta o un dolore aspirando aria fredda
  • Il 21% avverte una fitta o un dolore mangiando dolci.

Rimedi professionali per denti sensibili

Se il dolore persiste nel tempo è importante rivolgersi al proprio dentista che potrà intervenire in modo adeguato. Tra i rimedi più utilizzati c’è il fluoruro di sodio in gel o in soluzione orale, che viene applicato sulla parte di dente o sulla zona interessata.

Vengono anche usate resine e adesivi nella zona colpita da sensibilità, oppure, il nitrato di potassio che si può usare sotto forma di dentifricio.

Prima di scegliere la cura migliore al problema, il dentista dovrà effettuare una visita dentale approfondita per verificare se oltre alla sensibilità dei denti, ci sia qualche altra patologia, dopodiché deciderà come intervenire.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Viaggideldente.it in Croazia, Albania, Ungheria, Romania, Moldavia, Russia