Ultimi articoli pubblicati


Dolore al dente, come scoprire cosa lo affligge

mal di denti

Il dolore al dente

Il dolore al dente è un sintomo molto variabile e soggettivo e non è possibile individuare la causa da soli, se il fastidio persiste bisogna recarsi presso uno studio dentistico specialistico per effettuare un controllo e scoprire cosa provoca il problema.

Il mal di denti è molto comune ed è riconducibile a diversi disturbi, dalle infezioni dentali allo stress, fino ai disturbi dell’udito.

In base all’origine del mal di denti, il dolore può avere un’intensità diversa, può manifestarsi progressivamente o improvvisamente, nei casi più lievi viene percepito solo quando si assumono cibi troppo caldi o troppo freddi, oppure salati o zuccherati, quindi in base a stimoli termici e chimici.

Premesso che il dolore al dente necessità di un’adeguata visita odontoiatrica, è importante anche riuscire a fare un auto-diagnosi preliminare, in modo da poter dare più informazioni possibili allo specialista.

mal di denti

Saper interpretare correttamente il dolore al dente

Bisogna essere in grado di riconoscere il tipo e l’intensità del mal di denti, collocare il dolore in una precisa zona dell’arcata dentale o se possibile, del dente, in questo modo si può far avere un’idea generale sulle cause del disturbo che possono generare il sintomo.

Per cui è necessario saper descrivere l’intensità del dolore che può essere acuto, tollerabile e insopportabile; la frequenza del dolore; la possibile accentuazione del fastidio mangiando o bevendo; la velocità dell’esordio, se progressivo o improvviso e se sono presenti altri sintomi come febbre, sanguinamento delle gengive, gonfiore, ect…

Dolore al dente, quali le cause?

Come abbiamo detto, riuscire a individuare da soli le cause che possono giustificare la comparsa più o meno improvvisa del dolore è impossibile, solo il dentista, facendo diverse valutazioni, può dire con certezza cosa sta provocando il problema.

In linea generale, sono diverse le possibili cause del dolore ai denti, alcune sono meno gravi di altre, per questo motivo è importante recarsi prima possibile presso lo studio dentistico e far valutare la situazione.

Possibili cause del dolore al dente

  • Pulpite: complicanza molto comune di una carie in stato avanzato non curata adeguatamente
  • Gengivite: infiammazione delle gengive
  • Ascesso dentale
  • Cisti dentale: conseguenza di denti inclusi, pulpiti, estrazione dentale mal eseguita o devitalizzazione non correttamente eseguite
  • Granuloma: infiammazione cronica dell’apice radicale del dente
  • Carie profonda
  • Alveolite: infiammazione acuta della cavità ossea in cui sono presente le radici del dente

Altre cause comuni possono essere la comparsa dei denti da latte, del dente del giudizio, un piccolo intervento di sbiancamento dei denti, la presenza di sinusite e il bruxismo.

Trattamento del dolore al dente

Il trattamento del dolore al dente dipende dalla causa, in linea generale si tende a dare un analgesico o antidolorifico per contrastare momentaneamente il fastidio in attesa della visita odontoiatrica.

Se il mal di denti è causato da carie, queste vanno curate con delle otturazioni; se dipende da una pulpite estesa e molto profonda si interviene con una devitalizzazione o in casi gravi, con l’estrazione.

Sarà sempre l’odontoiatra ad individuare il problema e a decidere per la soluzione migliore al fine di eliminare definitivamente il dolore al dente.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Viaggideldente.it in Croazia, Albania, Ungheria, Romania, Moldavia, Russia