Ultimi articoli pubblicati


Come mantere i denti sani a lungo

come avere denti sani i viaggi del dente
Condividi sui Social
Follow by Email
Twitter
Visit Us
YouTube

Il segreto per mantenere le gengive e i denti sani ?

Innanzitutto, bisogna seguire una buona igiene orale, necessaria per rimuovere le impurità e rivitalizzare la dentatura. Questo significa spazzolare i denti e lavarli due o tre volte al giorno ed effettuare controlli periodici per prevenire o risolvere eventuali problemi anche di piccola entità.

 

come avere denti sani i viaggi del dente

Ecco alcuni consigli pratici e veloci su come mantenere i denti sani a lungo ed evitare la comparsa di patologie o problemi che potrebbero mette a rischio la salute dentale.

Spazzolare i denti regolarmente

Questo è sicuramente il metodo più efficace, la pulizia dei denti con lo spazzolino va fatta dopo ogni pasto, quindi almeno due o tre volte al giorno. È importante non spazzolare in maniera troppo aggressiva e utilizzare la tecnica corretta, ossia movimenti circolari su ogni parte del dente. In questo modo è possibile tenere i denti e le gengive pulite in ogni momento della giornata per eliminare tutti i batteri.

Non spazzolare con movimenti troppo forti

Per ottenere risultati migliori è fondamentale non fare troppa pressione durante le operazioni di pulizia e non utilizzare troppa forza. Il movimento deve sì, contenere una certa energia ma senza mai danneggiare lo smalto sui denti. Si consiglia di utilizzare uno spazzolino con le setole morbide e di cambiarlo almeno una volta ogni tre mesi, quando le setole iniziano a presentare i primi segni di usura o sfilacciamento.

Usare il filo interdentale almeno una volta al giorno

L’utilizzo del filo interdentale è il metodo più efficace e diretto per rimuovere tutti i batteri e la placca fra i denti, proprio perché riesce a pulire quei punti dove lo spazzolino non riesce ad arrivare. Non solo è indispensabile per mantenere sani i denti e le gengive, ma questo strumento è utilissimo per aiutare a prevenire l’alitosi, proprio per la sua efficacia a rimuovere ogni detrito di cibo che è rimasto intrappolato fra le cavità.

Consultare un dentista regolarmente e sottoporsi a visite di controllo

Un dentista può diagnosticare e trattare i problemi di salute orale prima che diventino gravi, per questo è consigliato consultare un dentista almeno ogni 6 mesi per effettuare un controllo. Una visita periodica serve a diagnosticare eventuali problemi e verificare lo stato di salute dei denti e della bocca. In questo caso vale sempre il famoso detto: prevenire è meglio che curare. Solo così è possibile distruggere le patologie sul nascere e avere una bocca sana e un sorriso splendente.

Usare il fluoro

Questo è un ingrediente molto utile per la pulizia dei denti e delle cavità orali, infatti è presente sia nel collutorio che nel dentifricio, anche se non tutti questi prodotti lo contengono nella loro composizione. Per questo è importante fare molta attenzione nella scelta dei prodotti da usare per pulire i denti e comprare un prodotto specifico che lo contenga.

Non fumare o smettere

Il fumo non solo danneggia il sistema immunitario, il che rende difficile per il corpo guarire dalle malattie, quindi anche quelle che colpiscono i denti. Il tabacco agisce negativamente proprio sulla bocca che è a contatto diretto con le sigarette o altre sostanze, quindi provoca ingiallimento dei denti, della lingua e cattivo odore dell’alito.

Usa il collutorio

Studi di settore rivelano che i collutori possono giovare alla salute orale, questo prodotto contiene ingredienti antibatterici che sono utili a combattere la placca e mantenere sotto controllo sullo stato di salute delle gengivite. Attenzione però: il collutorio non può sostituire la spazzolatura e il filo interdentale, ma può solo integrare queste pratiche che rimangono indispensabili per una corretta pulizia dentale.

Condividi sui Social
Follow by Email
Twitter
Visit Us
YouTube

Viaggideldente.it in Croazia, Albania, Ungheria, Romania, Moldavia, Russia